Jane Austen
Sanditon
Capitolo 1
traduzione di Giuseppe Ierolli

     |     altre opere     |     home page     |     

Sanditon


Chapter 1


A gentleman and lady travelling from Tunbridge towards that part of the Sussex coast which lies between Hastings and East Bourne, being induced by business to quit the high road, and attempt a very rough lane, were overturned in toiling up its long ascent - half rock, half sand. The accident happened just beyond the only gentleman's house near the lane - a house which their driver, on being first required to take that direction, had conceived to be necessarily their object, and had with most unwilling looks been constrained to pass by -. He had grumbled and shaken his shoulders so much indeed, and pitied and cut his horses so sharply, that he might have been open to the suspicion of overturning them on purpose (especially as the carriage was not his master's) if the road had not indisputably become considerably worse than before, as soon as the premises of the said house were left behind - expressing with a most intelligent portentous countenance that beyond it no wheels but cart wheels could safely proceed.

The severity of the fall was broken by their slow pace and the narrowness of the lane, and the gentleman having scrambled out and helped out his companion, they neither of them at first felt more than shaken and bruised. But the gentleman had in the course of the extrication sprained his foot - and soon becoming sensible of it was obliged in a few moments to cut short both his remonstrance to the driver and his congratulations to his wife and himself - and sit down on the bank, unable to stand. -

"There is something wrong here," said he - putting his hand to his ancle - "But never mind, my dear - (looking up at her with a smile) - it could not have happened, you know, in a better place. - Good out of evil -. The very thing perhaps to be wished for. We shall soon get relief. - There, I fancy lies my cure" - pointing to the neat-looking end of a cottage, which was seen romantically situated among wood on a high eminence at some little distance. - "Does not that promise to be the very place? -"

His wife fervently hoped it was - but stood, terrified and anxious, neither able to do or suggest anything - and receiving her first real comfort from the sight of several persons now coming to their assistance. The accident had been discerned from a hayfield adjoining the house they had passed - and the persons who approached were a well-looking, hale, gentlemanlike man, of middle age, the proprietor of the place, who happened to be among his haymakers at the time, and three or four of the ablest of them summoned to attend their master - to say nothing of all the rest of the field, men, women and children - not very far off. - Mr. Heywood, such was the name of the said proprietor, advanced with a very civil salutation - much concern for the accident - some surprise at any body's attempting that road in a carriage - and ready offers of assistance. His courtesies were received with good breeding and gratitude and while one or two of the men lent their help to the driver in getting the carriage upright again, the traveller said -

"You are extremely obliging Sir, and I take you at your word. - The injury to my leg is I dare say very trifling, but it is always best in these cases to have a surgeon's opinion without loss of time; and as the road does not seem at present in a favourable state for my getting up to his house myself, I will thank you to send off one of these good people for the surgeon."

"The surgeon Sir!" replied Mr. Heywood. - "I am afraid you will find no surgeon at hand here, but I dare say we shall do very well without him." -

"Nay Sir, if he is not in the way his partner will do just as well - or rather better -. I would rather see his partner indeed - I would prefer the attendance of his partner. - One of these good people can be with him in three minutes I am sure. I need not ask whether I see the house (looking towards the cottage); for excepting your own, we have passed none in this place, which can be the abode of a gentleman." -

Mr. Heywood looked very much astonished and replied -

"What Sir! are you expecting to find a surgeon in that cottage? - we have neither surgeon nor partner in the parish I assure you." -

"Excuse me Sir" - replied the other. "I am sorry to have the appearance of contradicting you - but though from the extent of the parish or some other cause you may not be aware of the fact - Stay - can I be mistaken in the place? - Am I not in Willingden? - Is not this Willingden?"

"Yes Sir, this is certainly Willingden."

"Then Sir, I can bring proof of your having a surgeon in the parish - whether you may know it or not. Here Sir - (taking out his pocket book -) if you will do me the favour of casting your eye over these advertisements, which I cut out myself from the Morning Post and the Kentish Gazette, only yesterday morning in London - I think you will be convinced that I am not speaking at random. You will find in it an advertisement, Sir, of the dissolution of a partnership in the medical line - in your own parish - extensive business - undeniable character - respectable references - wishing to form a separate establishment. - You will find it at full length, Sir" - offering the two little oblong extracts. -

"Sir" - said Mr. Heywood with a good humoured smile - "if you were to show me all the newspapers that are printed in one week throughout the kingdom, you would not persuade me of there being a surgeon in Willingden - for having lived here ever since I was born, man and boy fifty-seven years, I think I must have known of such a person, at least I may venture to say that he has not much business. - To be sure, if gentlemen were to be often attempting this lane in post-chaises, it might not be a bad speculation for a surgeon to get a house at the top of the hill. - But as to that cottage, I can assure you Sir that it is in fact - (in spite of its spruce air at this distance -) as indifferent a double tenement as any in the parish, and that my shepherd lives at one end, and three old women at the other."

He took the pieces of paper as he spoke - and, having looked them over, added - "I believe I can explain it Sir. - Your mistake is in the place. - There are two Willingdens in this country - and your advertisements refer to the other - which is Great Willingden, or Willingden Abbots, and lies seven miles off, on the other side of Battle - quite down in the Weald. And we Sir - (speaking rather proudly) are not in the Weald." -

"Not down in the Weald I am sure Sir," replied the traveller, pIeasantly. "It took us half an hour to climb your hill. - Well Sir - I dare say it is as you say and I have made an abominably stupid blunder. - All done in a moment; - the advertisements did not catch my eye till the last half hour of our being in town -; when everything was in the hurry and confusion which always attend a short stay there. - One is never able to complete anything in the way of business you know till the carriage is at the door - and accordingly satisfying myself with a brief enquiry, and finding we were actually to pass within a mile or two of a Willingden, I sought no farther . . . My dear - (to his wife) I am very sorry to have brought you into this scrape. But do not be alarmed about my leg. It gives me no pain while I am quiet, - and as soon as these good people have succeeded in setting the carriage to rights and turning the horses round, the best thing we can do will be to measure back our steps into the turnpike road and proceed to Hailsham, and so home, without attempting anything farther. - Two hours take us home, from Hailsham - and when once at home, we have our remedy at hand you know. - A little of our own bracing sea air will soon set me on my feet again. - Depend upon it my dear, it is exactly a case for the sea. Saline air and immersion will be the very thing. - My sensations tell me so already." -

In a most friendly manner Mr. Heywood here interposed, entreating them not to think of proceeding till the ancle had been examined, and some refreshment taken, and very cordially pressing them to make use of his house for both purposes. -

"We are always well stocked," said he, "with all the common remedies for sprains and bruises - and I will answer for the pleasure it will give my wife and daughters to be of service to you and this lady in every way in their power." -

A twinge or two in trying to move his foot disposed the traveller to think rather more as he had done at first of the benefit of immediate assistance - and consulting his wife in the few words of "Well my dear, I believe it will be better for us" - turned again to Mr. Heywood - and said - "'Before we accept your hospitality Sir, - and in order to do away with any unfavourable impression which the sort of wild goose-chase you find me in, may have given rise to - allow me to tell you who we are. My name is Parker. Mr. Parker of Sanditon; - this lady, my wife Mrs. Parker. - We are on our road home from London. - My name perhaps - though I am by no means the first of my family, holding landed property in the parish of Sanditon, may be unknown at this distance from the coast - but Sanditon itself - everybody has heard of Sanditon, - the favourite - for a young and rising bathing-place, certainly the favourite spot of all that are to be found along the coast of Sussex; - the most favoured by Nature, and promising to be the most chosen by man." -

"Yes - I have heard of Sanditon," replied Mr. Heywood. - "Every five years, one hears of some new place or other starting up by the sea, and growing the fashion. - How they can half of them be filled, is the wonder! Where people can be found with money and time to go to them! - Bad things for a country; - sure to raise the price of provisions and make the poor good for nothing - as I dare say you find, Sir."

"Not at all Sir, not at all" - cried Mr. Parker eagerly. "Quite the contrary I assure you. - A common idea - but a mistaken one. It may apply to your large, overgrown places, like Brighton, or Worthing, or East Bourne - but not to a small village like Sanditon, precluded by its size from experiencing any of the evils of civilization, while the growth of the place, the buildings, the nursery grounds, the demand for every thing, and the sure resort of the very best company, those regular, steady, private families of thorough gentility and character, who are a blessing every where, excite the industry of the poor and diffuse comfort and improvement among them of every sort. - No Sir, I assure you, Sanditon is not a place -"

"I do not mean to take exceptions to any place in particular Sir," answered Mr. Heywood. - "I only think our coast is too full of them altogether. - But had we not better try to get you" -

"Our coast too full" - repeated Mr. Parker. - "On that point perhaps we may not totally disagree; - at least there are enough. Our coast is abundant enough; it demands no more. - Everybody's taste and every body's finances may be suited - and those good people who are trying to add to the number are in my opinion excessively absurd, and must soon find themselves the dupes of their own fallacious calculations. - Such a place as Sanditon Sir, I may say was wanted, was called for. - Nature had marked it out - had spoken in most intelligible characters - the finest, purest sea breeze on the coast - acknowledged to be so - excellent bathing - fine hard sand - deep water ten yards from the shore - no mud - no weeds - no slimy rocks - never was there a place more palpably designed by Nature for the resort of the invalid - the very spot which thousands seemed in need of - The most desirable distance from London! One complete, measured mile nearer than East Bourne. Only conceive Sir, the advantage of saving a whole mile, in a long journey. But Brinshore Sir, which I dare say you have in your eye - the attempts of two or three speculating people about Brinshore, this last year, to raise that paltry hamlet, lying as it does between a stagnant marsh, a bleak moor and the constant effluvia of a ridge of putrefying sea weed, can end in nothing but their own disappointment. What in the name of common sense is to recommend Brinshore? - A most insalubrious air - roads proverbially detestable - water brackish beyond example, impossible to get a good dish of tea within three miles of the place - and as for the soil - it is so cold and ungrateful that it can hardly be made to yield a cabbage. - Depend upon it Sir, that this is a most faithful description of Brinshore - not in the smallest degree exaggerated - and if you have heard it differently spoken of -"

"Sir, I never heard it spoken of in my life before," said Mr. Heywood. "I did not know there was such a place in the world." -

"You did not! - There my dear - (turning with exultation to his wife) - you see how it is. So much for the celebrity of Brinshore! - This gentleman did not know there was such a place in the world. - Why, in truth Sir, I fancy we may apply to Brinshore, that line of the poet Cowper in his description of the religious cottager, as opposed to Voltaire - 'She, never heard of half a mile from home'." -

"With all my heart Sir - apply any verses you like to it - but I want to see something applied to your leg - and I am sure by your lady's countenance that she is quite of my opinion and thinks it a pity to lose any more time. - And here come my girls to speak for themselves and their mother - (two or three genteel looking young women, followed by as many maid servants, were now seen issuing from the house) - I began to wonder the bustle should not have reached them. - A thing of this kind soon makes a stir in a lonely place like ours. - Now Sir, let us see how you can be best conveyed into the house." -

The young ladies approached and said every thing that was proper to recommend their father's offers; and in an unaffected manner calculated to make the strangers easy - and as Mrs. Parker was exceedingly anxious for relief - and her husband, by this time, not much less disposed for it - a very few civil scruples were enough - especially as the carriage being now set up, was discovered to have received such injury on the fallen side as to be unfit for present use. - Mr. Parker was therefore carried into the house, and his carriage wheeled off to a vacant barn. -

Sanditon


Capitolo 1


Un gentiluomo e la sua signora, in viaggio da Tunbridge verso quella parte del Sussex che si trova fra Hastings e Eastbourne, indotti da degli affari a lasciare la strada principale e ad affrontare una stradina molto dissestata, si rovesciarono mentre risalivano a fatica un lungo pendio frammisto di rocce e sabbia. L'incidente avvenne appena oltrepassata la sola casa signorile vicina alla stradina, una casa che il cocchiere, dopo che gli era stato chiesto di prendere quella direzione, aveva ritenuto essere sicuramente la loro meta, e che aveva oltrepassato con molta riluttanza e con aria contrariata. In effetti aveva brontolato e scrollato le spalle così tante volte, e aveva compatito e frustato i suoi cavalli così aspramente, che poteva aver fatto nascere il sospetto di averli fatti rovesciare di proposito (specialmente perché non era il padrone della carrozza) se la strada non fosse indiscutibilmente diventata molto più accidentata di prima, non appena superato il luogo della suddetta casa; un chiarissimo segno premonitore del fatto che per andare oltre in modo sicuro ci sarebbero volute le ruote di un carro.

La gravità della caduta fu attutita dall'andatura lenta e dalla strettezza della stradina, e una volta che il gentiluomo fu riuscito a strisciare fuori e ad aiutare la sua compagna a uscire, nessuno dei due si sentì dapprima più che scosso e ammaccato. Ma, liberandosi, il gentiluomo si era slogato un piede, e presto cominciò a sentirne gli effetti e fu costretto a tagliar corto sia alle rimostranze verso il cocchiere che alle felicitazioni alla moglie e a se stesso, e sedette sul terrapieno, incapace di stare in piedi.

"C'è qualcosa che non va qui", disse, mettendo una mano sulla caviglia, "Ma non preoccuparti, mia cara (alzando lo sguardo con un sorriso), lo sai, non sarebbe potuto succedere in un posto migliore. Dal male nasce un bene. Forse la cosa più desiderabile. Saremo presto soccorsi. , credo ci sia chi mi curerà", indicando l'angolo di un lindo cottage, che si poteva vedere in posizione romantica in mezzo al bosco su un'altura a poca distanza. "Quello non promette di essere il posto giusto?"

La moglie sperava ardentemente che lo fosse, ma, impaurita e in ansia, non era in grado di fare o suggerire nulla, e il primo sollievo che ebbe fu quello di vedere diverse persone che venivano in loro aiuto. L'incidente era stato scorto da un campo di fieno adiacente alla casa che avevano oltrepassato, e le persone che si stavano avvicinando erano un uomo di bell'aspetto, robusto, signorile e di mezza età, il proprietario del luogo, che in quel momento si trovava per caso con i suoi falciatori, e tre o quattro dei più gagliardi tra loro, chiamati ad accompagnare il padrone, senza contare tutti gli altri che erano nel campo, uomini, donne e bambini, non molto lontano. Mr. Heywood, tale era il nome del suddetto proprietario, si fece avanti salutando con estrema cortesia, molto preoccupato per l'incidente, un po' sorpreso che qualcuno avesse affrontato quella strada con una carrozza e pronto a offrire il suo aiuto. Le sue cortesie vennero accolte con educata gratitudine e mentre uno o due degli uomini prestavano aiuto al cocchiere per raddrizzare la carrozza, il viaggiatore disse,

"Siete estremamente gentile, signore, e vi prendo in parola. Il danno alla mia gamba credo che sia molto lieve, ma in questi casi è sempre meglio sentire l'opinione di un medico senza perdere tempo, e, dato che la strada non sembra al momento nello stato adatto a permettermi di salire a casa sua, vi sarei grato se mandaste una di queste brave persone a chiamare il medico."

"Il medico, signore!" replicò Mr. Heywood. "Temo che qui non ci sia un medico a portata di mano, ma credo proprio che potremo fare benissimo senza."

"Ma no, signore, se lui non è nei paraggi il suo socio (1) andrà bene lo stesso, anzi, forse anche meglio. In effetti preferirei il suo socio, mi andrebbe meglio l'assistenza del suo socio. Una di queste brave persone può tornare con lui in tre minuti, ne sono certo. Non c'è bisogno che chieda se si vede la casa (guardando verso il cottage), perché, salvo la vostra, da queste parti non ne abbiamo incontrata nessun'altra che possa essere la dimora di un gentiluomo."

Mr. Heywood sembrò molto stupito, e replicò,

"Ma come, signore! vi aspettate di trovare un medico in quel cottage? vi assicuro che non abbiamo né medico né socio in questo distretto."

"Scusatemi, signore" replicò l'altro. "Mi dispiace dare l'impressione di contraddirvi, ma anche se per l'estensione del distretto o per qualche altro motivo potreste non essere a conoscenza del fatto... Aspettate, non è che ho sbagliato posto? Non sono a Willingden? Questa non è Willingden?"

"Sì, signore, questa è sicuramente Willingden."

"Allora, signore, posso fornire la prova che nel distretto c'è un medico, lo sappiate o no. Qui, signore (tirando fuori il portafogli), se mi fate la cortesia di dare un'occhiata a questi annunci, che ho ritagliato io stesso dal Morning Post e dalla Kentish Gazette solo ieri mattina a Londra, credo vi convincerete che non sto parlando a vanvera. Ci troverete, signore, l'annuncio dello scioglimento di una società medica, nel vostro distretto: clientela numerosa, reputazione indiscussa, autorevoli referenze, desideroso di creare un'attività in proprio. Troverete tutto per esteso, signore", porgendogli i due piccoli ritagli oblunghi.

"Signore", disse Mr. Heywood con un sorriso bonario, "se mi mostraste tutti i giornali stampati in una settimana in tutto il regno, non mi convincerete della presenza di un medico a Willingden, poiché essendo vissuto qui da quando sono nato per tutti i miei cinquantasette anni, credo che avrei saputo della sua esistenza, o almeno posso arrischiarmi a dire che è una persona che non ha una clientela numerosa. Certo, se ci fossero molti gentiluomini disposti ad affrontare questa stradina con una diligenza, non sarebbe un cattivo affare per un medico prendere casa in cima alla collina. Ma quanto a quel cottage, come posso assicurarvi, è nient'altro (nonostante da lontano abbia un bell'aspetto) che una comunissima casa in affitto come qualunque altra nel distretto, con due appartamenti, in uno dei quali abita il guardiano delle mie pecore e nell'altro tre vecchie signore."

Mentre parlava aveva preso i ritagli, e, dopo averli esaminati, aggiunse, "credo di avere la spiegazione, signore. Avete sbagliato posto. Ci sono due Willingden nei paraggi, e i vostri annunci si riferiscono all'altra, ovvero a Great Willingden, o Willingden Abbots, che sta a sette miglia di distanza, dall'altro lato di Battle, proprio giù nel Weald." (2) E noi, signore (parlando con un certo orgoglio) non siamo nel Weald."

"Che non siamo giù nel Weald ne sono sicuro, signore", replicò il viaggiatore con aria scherzosa. "Ci abbiamo messo mezzora ad arrampicarci su per la collina. Be', signore, credo proprio che sia come dite voi e che io abbia commesso un imperdonabile e stupido errore. Si fa tutto di corsa; gli annunci non avevano attratto la mia attenzione fino all'ultima mezzora in cui siamo rimasti in città, quando c'era tutta la fretta e la confusione che segue un breve soggiorno. Lo sapete, non si riesce mai a concludere gli affari da sbrigare finché la carrozza non è alla porta, ed essendomi accontentato di un esame superficiale, dal quale avevo scoperto che saremmo passati a un miglio o due da Willingden, non ho indagato oltre... Mia cara (alla moglie) mi dispiace molto di averti messa in questo pasticcio, ma non allarmarti per la mia gamba, quando sto fermo non mi fa male, e non appena questa buona gente sarà riuscita a raddrizzare la carrozza e a recuperare i cavalli, la cosa migliore da fare sarà tornare indietro fino alla strada principale e proseguire verso Hailsham, e poi verso casa, senza tentare altre deviazioni. Da Hailsham ci vorranno due ore per essere a casa, e una volta arrivati sai che avremo la cura a portata di mano. Un po' della nostra corroborante aria di mare mi rimetterà presto in piedi. Contaci, mia cara, è proprio un caso da aria di mare. L'aria salina e i bagni saranno un toccasana, già me lo sento."

A questo punto, Mr. Heywood si intromise, in maniera molto amichevole, pregandoli di non pensare neppure a proseguire prima di aver esaminato la caviglia e di aver fatto uno spuntino, e con molta cordialità insistette affinché approfittassero di casa sua per entrambe le cose.

"Siamo sempre ben provvisti", disse, "di tutti i comuni rimedi per storte e contusioni, e mi faccio garante del piacere che sarà per mia moglie e le mie figlie essere utili a voi e alla vostra signora per tutto ciò che è possibile fare."

Un paio di fitte lancinanti nel cercare di muovere il piede convinsero il viaggiatore a prendere in considerazione, come aveva fatto all'inizio, i benefici di un'immediata assistenza, e dopo essersi consultato brevemente con la moglie con un "Be', mia cara, credo che per noi sia meglio così", si rivolse di nuovo a Mr. Heywood dicendo, "Prima di accettare la vostra ospitalità, signore, e allo scopo di eliminare qualsiasi impressione sfavorevole che io possa aver suscitato facendomi trovare impegnato in questa assurda impresa, permettetemi di dirvi chi sono. Il mio nome è Parker. Mr. Parker di Sanditon; questa signora è mia moglie, Mrs. Parker. Siamo diretti a casa da Londra. Il mio nome, forse, sebbene io non sia affatto il primo della famiglia a possedere proprietà fondiarie nel distretto di Sanditon, potrà risultarvi sconosciuto a questa distanza dalla costa, ma non quello di Sanditon, tutti hanno sentito parlare di Sanditon, la preferita, per essere una stazione balneare recente e in sviluppo, di certo il luogo preferito tra quelli che si trovano lungo la costa del Sussex; la più favorita dalla natura, e che promette di essere la più frequentata dagli uomini."

"Sì, ho sentito parlare di Sanditon", rispose Mr. Heywood. "Ogni cinque anni si sente parlare di uno o l'altro di quei posti che si sviluppano sulla costa, e diventano di moda. Quello che mi domando, è come possa riempirsi anche solo la metà di essi! Dove mai si riesca a trovare gente con soldi e tempo a disposizione per andarci! Brutto affare per i dintorni; di sicuro fa salire il prezzo delle provviste e rende i poveri dei buoni a nulla, come credo che penserete anche voi, signore."

"Niente affatto, signore, niente affatto", esclamò Mr. Parker con fervore. "Vi assicuro che è esattamente il contrario. Un'idea diffusa, ma sbagliata. Si può applicare a posti grandi, cresciuti troppo in fretta, come Brighton, Worthing, o Eastbourne, ma non a paesini come Sanditon, la cui dimensione gli impedisce di subire i mali del progresso, mentre lo sviluppo del posto, gli edifici, i parchi per i bambini, l'aumento di richieste per tutto e la risorsa certa di villeggianti di qualità, quelle famiglie per bene, salde, riservate, distinte e dalla reputazione ineccepibile, che sono una benedizione per qualsiasi posto, stimolano l'operosità dei poveri e diffondono tra di loro benessere e migliorie di ogni sorta. No signore, ve l'assicuro, Sanditon non è un posto..."

"Non ho intenzione di fare critiche a un posto in particolare, signore", rispose Mr. Heywood. "Credo soltanto che sulla nostra costa ce ne siano troppi. Ma non sarebbe meglio se cercassimo di portarvi..."

"Troppi sulla nostra costa" ripeté Mr. Parker. "Su questo punto forse non siamo del tutto in disaccordo; almeno, ce ne sono abbastanza. La nostra costa ne ha in abbondanza, e non si sente il bisogno di altri. Si adattano a tutti i gusti e a tutte le tasche, e quelle brave persone che stanno cercando di aumentarne il numero sono, a mio parere, estremamente irragionevoli e presto si troveranno a essere vittime dei loro calcoli ingannevoli. Un posto come Sanditon, signore, posso dire che vi voleva, che se ne sentiva il bisogno. Era designato dalla natura, scritto a chiare lettere; indiscutibilmente la migliore, la più pura brezza marina; eccellente per i bagni, sabbia fine e compatta, acqua profonda a tre metri dalla costa, niente melma, niente alghe, niente rocce scivolose; non c'è mai stato un posto più chiaramente indicato dalla natura come rifugio per i malati, proprio il luogo di cui migliaia di persone sembrano aver bisogno. Una distanza ideale da Londra! Un miglio completo, misurato, in meno rispetto a Eastbourne. Pensi solo, signore, al vantaggio di risparmiare un intero miglio in un lungo viaggio. Ma Brinshore, signore, che credo abbiate in mente, il tentativo di due o tre speculatori con Brinshore, l'anno scorso, per valorizzare quel misero villaggetto, messo com'è tra paludi stagnanti, una desolata brughiera e effluvi costanti di alghe in putrefazione, non può finire che con una delusione. Chi, dotato del comune buonsenso, potrebbe mai raccomandare Brinshore? Un'aria assolutamente insalubre, strade proverbialmente pessime, acqua salmastra senza precedenti, impossibilità di prendere un buon tè nell'arco di tre miglia dal paese; e quanto alle terre, sono così fredde e dure che sì e no si riesce a far crescere un cavolo. Potete star certo, signore, che questa è una fedele descrizione di Brinshore, senza la sia pur minima esagerazione, e se ne avete sentito parlare diversamente..."

"Signore, non ne ho mai sentito parlare in vita mia", disse Mr. Heywood. "Non sapevo nemmeno che al mondo esistesse un posto del genere."

"Non lo conoscevate? Ecco, mia cara (rivolgendosi esultante alla moglie), ora vedi come stanno le cose. Questa è tutta la celebrità di Brinshore! Questo gentiluomo non sapeva che al mondo esistesse un posto simile. Be', in verità, signore, credo che potremmo applicare a Brinshore quel verso di Cowper, il poeta, quando descrive, contrapponendola a Voltaire, quella devota campagnola, «Lei mai sentita nominare a mezzo miglio da casa»". (3)

"Con tutto il cuore, signore, applicate pure i versi che volete, ma io vorrei vedere qualche cosa applicata alla vostra gamba e, dall'espressione della vostra signora, sono sicuro che lei sia perfettamente d'accordo con me, e credo sia un peccato perdere altro tempo. Ecco che arrivano le mie ragazze, che parleranno per loro e per la madre (due o tre giovinette dall'aspetto distinto, seguite da altrettante domestiche, si vedevano adesso arrivare dalla casa). Cominciavo a meravigliarmi che il trambusto non fosse arrivato fino a loro. Una cosa di questo genere mette subito in agitazione in un posto solitario come il nostro. Ora, signore, vediamo qual è il modo migliore per portarvi in casa."

Le giovinette si avvicinarono e dissero tutto ciò che c'era da dire per appoggiare la proposta del padre, con modi spontanei intesi a mettere a proprio agio i forestieri. Dato che Mrs. Parker era estremamente ansiosa di avere qualche ristoro, e il marito, a quel punto, non lo era meno di lei, bastarono pochi cortesi convenevoli, specialmente perché, una volta raddrizzata la carrozza, si era scoperto che dalla parte dove era caduta il danno era stato tale da impedirne un uso immediato. Mr. Parker fu perciò portato in casa, e la sua carrozza spinta in un granaio vuoto.



(1) In genere, un medico-chirurgo ("surgeon") lavorava insieme a un farmacista ("apothecary"); entrambi potevano prescrivere medicine, ma il primo era autorizzato anche a fare operazioni chirurgiche, mentre solo il secondo poteva preparare e fornire i farmaci. In questo caso, Mr. Parker ritiene che probabilmente la lieve entità del problema richieda un intervento generico, per il quale forse il secondo è anche più adatto del primo.

(2) Il Weald è una regione del sud dell'Inghilterra che comprende porzioni del Sussex, del Kent e del Surrey; in origine era boscosa (nell'inglese antico "weald" aveva il significato di "foresta") ma all'epoca era utilizzata principalmente come terreno di pascolo.

(3) Il riferimento è a un verso di "Truth", una lunga poesia di William Cowper , pubblicata nella raccolta Poems of William Cowper (1782). Nella poesia, il celebre Voltaire è contrapposto a una semplice campagnola: "Oh, felice campagnola! Oh, bardo infelice! / A lui semplici orpelli, per lei una ricca ricompensa; / Lui forse lodato negli anni a venire, / Lei mai sentita nominare a mezzo miglio da casa; / Lui perduto dagli errori prediletti dal suo cuore borioso / Lei salvata dalla semplicità del suo." Nella breve biografia della sorella, inserita nell'edizione postuma di Northanger Abbey e Persuasion, Henry Austen indica Cowper come il poeta prediletto da JA.

     |     altre opere     |     home page     |